DNA Miceneo e Minoico

La cosiddetta Maschera di Agamennone

Uno studio genetico eseguito analizzando il genoma estratto dai resti umani antichi di una ventina di individui, pubblicato recentemente dall’Università di Washington (2017), ha svelato l’origine etnica di due delle più famose popolazioni mediterranee dell’età del bronzo, i Micenei e i Minoici.
Mentre i Minoici discendevano prevalentemente dagli agricoltori neolitici locali (EEF), con un contributo più tardo dalla regione caucasica (CHG), i campioni di aDNA Micenei, anch’essi in larga parte di origine locale, mostrano anche una certa quantità di geni (~ 15%) riconducibili alle popolazioni Yamnaya delle steppe pontico-caspiche, identificate con i Proto-Indoeuropei. La lingua micenea infatti era il greco, lingua indoeuropea che differiva sensibilmente da quella minoica, incisa nelle indecifrabili tavolette in Lineare A. Gli indoeuropei Proto-Greci, che, mischiandosi con gli autoctoni – da alcuni detti Pre-Greci o Pelasgi – diedero origine alla civiltà micenea nella Grecia continentale, arrivarono probabilmente nell’Ellade tra il 2500 e il 2000 a.C. e sono forse loro che costruirono i grandi tumuli funerari che dall’area dell’odierna Albania si diffusero fino al Peloponneso.

Vedi anche: Nella preistoria le origini degli Europei

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...